Lavoratori over 50 a bassa qualificazione e crisi economica in Italia

dc.contributor.authorAngotti, Roberto
dc.contributor.authorPolli, Corrado
dc.date.accessioned2017-06-09T08:42:31Z
dc.date.accessioned2021-06-30T17:36:26Z
dc.date.available2017-06-09T08:42:31Z
dc.date.available2021-06-30T17:36:26Z
dc.date.issued2017-03
dc.descriptionAngotti R., Polli C., Lavoratori over 50 a bassa qualificazione e crisi economica in Italia, in “Osservatorio Isfol”, VI (2016), n. 3, pp. 37-57. Isfol OA: <http://isfoloa.isfol.it/xmlui/handle/123456789/1637>it_IT
dc.description.abstractArticle. La combinazione fra effetti prodotti dalla crisi e da tendenze di medio-lungo periodo, come quella del progressivo invecchiamento della forza lavoro, rischia di provocare gravi danni di tipo occupazionale e sociale nei confronti di determinate categorie di lavoratori, soprattutto nelle aree più svantaggiate del Paese. Questo articolo propone un’analisi originale su una delle categorie maggiormente colpite dalla crisi: gli occupati over 50 a bassa qualificazione (Older low-skilled workers). Nello studio,vengono identificati i fattori che influenzano la probabilità di partecipare ad attività di formazione e di diventare disoccupati di questa categoria di lavoratori. L'analisi trasversale e longitudinale, sviluppata attraverso quattro modelli di regressione logistica ed effettuata su dati LFS (Eurostat), ha permesso di comprendere l'importanza di questo target e la necessità di sviluppare una strategia integrata di policy, finalizzata a promuovere l’invecchiamento attivo attraverso interventi formativi mirati a colmare il gap di competenze chiave e a proteggere i livelli occupazionali dei lavoratori adulti meno qualificati. 3/2017it_IT
dc.description.abstractlowerarticle. la combinazione fra effetti prodotti dalla crisi e da tendenze di medio-lungo periodo, come quella del progressivo invecchiamento della forza lavoro, rischia di provocare gravi danni di tipo occupazionale e sociale nei confronti di determinate categorie di lavoratori, soprattutto nelle aree più svantaggiate del paese. questo articolo propone un’analisi originale su una delle categorie maggiormente colpite dalla crisi: gli occupati over 50 a bassa qualificazione (older low-skilled workers). nello studio,vengono identificati i fattori che influenzano la probabilità di partecipare ad attività di formazione e di diventare disoccupati di questa categoria di lavoratori. l'analisi trasversale e longitudinale, sviluppata attraverso quattro modelli di regressione logistica ed effettuata su dati lfs (eurostat), ha permesso di comprendere l'importanza di questo target e la necessità di sviluppare una strategia integrata di policy, finalizzata a promuovere l’invecchiamento attivo attraverso interventi formativi mirati a colmare il gap di competenze chiave e a proteggere i livelli occupazionali dei lavoratori adulti meno qualificati. 3/2017 lavoratori over 50 a bassa qualificazione e crisi economica in italia roberto angotti corrado polliit_IT
dc.identifier.citationRoberto Angotti e Corrado Polli, Lavoratori over 50 a bassa qualificazione e crisi economica in Italia, “Osservatorio Isfol”, VI (2016), n. 3, pp. 37-57.it_IT
dc.identifier.issn03947432
dc.identifier.urihttps://oa.inapp.gov.it/handle/20.500.12916/2483
dc.language.isoitit_IT
dc.publisherRubbettinoit_IT
dc.subjectActive ageingit_IT
dc.subjectLavoratori anzianiit_IT
dc.subjectCrisi economicait_IT
dc.titleLavoratori over 50 a bassa qualificazione e crisi economica in Italiait_IT
dc.typeArticleit_IT
dc.type.relationArticle;

Files

Original bundle
Now showing 1 - 1 of 1
No Thumbnail Available
Name:
Oss_3_2016_Angotti_Polli_Lavoratori over 50.pdf
Size:
150.46 KB
Format:
Adobe Portable Document Format
License bundle
Now showing 1 - 1 of 1
No Thumbnail Available
Name:
license.txt
Size:
279 B
Format:
Plain Text
Description: