MOOCs, una tecnologia distruttiva per il sistema educativo?

dc.contributor.authorPaliotta, Achille Pierre
dc.date.accessioned2015-05-19T10:22:31Z
dc.date.accessioned2021-06-30T17:33:34Z
dc.date.available2015-05-19T10:22:31Z
dc.date.available2021-06-30T17:33:34Z
dc.date.issued2015
dc.descriptionAchille Pierre Paliotta, MOOCs, una tecnologia distruttiva per il sistema educativo?, “Osservatorio Isfol”, IV (2014), n. 1-2, pp. 179-189. Isfol OA <http://isfoloa.isfol.it/xmlui/handle/123456789/1053>
dc.description.abstractArticle. In questo testo si impostano alcuni elementi di analisi sui MOOCs al fine di poter contribuire a un dibattito che a livello nazionale pare ancora alquanto marginale a differenza di quanto succede oltre oceano. Con l’avvento dei MOOCs l’Università, intesa come luogo fisico e concreto, sembra essere costretta a re-inventarsi come servizio, forse come commodity, luogo post-geografico, accessibile 24/7 da chiunque e da qualunque luogo del mondo. In questo senso, le iniziative digitali delle università della Ivy League statunitense rappresentano il punto di arrivo di un processo di diffusione della cultura accademica che si è concretizzata, sin qui, in esperimenti di grande successo come l’OpenCourseWare del Mit e l’iTunesU, senza dimenticare la Khan Academy e Udacity. I MOOCs sembrerebbero aver posto una sfida davvero inedita e potenzialmente “distruttiva” al tradizionale campo educativo i cui esiti finali sono, comunque, ancora tutti da prefigurare.it_IT
dc.description.abstractlowerarticle. in questo testo si impostano alcuni elementi di analisi sui moocs al fine di poter contribuire a un dibattito che a livello nazionale pare ancora alquanto marginale a differenza di quanto succede oltre oceano. con l’avvento dei moocs l’università, intesa come luogo fisico e concreto, sembra essere costretta a re-inventarsi come servizio, forse come commodity, luogo post-geografico, accessibile 24/7 da chiunque e da qualunque luogo del mondo. in questo senso, le iniziative digitali delle università della ivy league statunitense rappresentano il punto di arrivo di un processo di diffusione della cultura accademica che si è concretizzata, sin qui, in esperimenti di grande successo come l’opencourseware del mit e l’itunesu, senza dimenticare la khan academy e udacity. i moocs sembrerebbero aver posto una sfida davvero inedita e potenzialmente “distruttiva” al tradizionale campo educativo i cui esiti finali sono, comunque, ancora tutti da prefigurare. moocs, una tecnologia distruttiva per il sistema educativo? achille pierre paliottait_IT
dc.identifier.citationAchille Pierre Paliotta, MOOCs, una tecnologia distruttiva per il sistema educativo?, “Osservatorio Isfol”, IV (2014), n. 1-2, pp. 179-189it_IT
dc.identifier.issn0394-7432
dc.identifier.urihttps://oa.inapp.gov.it/handle/20.500.12916/2452
dc.language.isoitit_IT
dc.publisherRubbettinoit_IT
dc.subjectE-learningit_IT
dc.subjectOn-line Educationit_IT
dc.subjectOpen Educational Resourcesit_IT
dc.titleMOOCs, una tecnologia distruttiva per il sistema educativo?it_IT
dc.typeArticleit_IT
dc.type.relationArticle;

Files

Original bundle
Now showing 1 - 1 of 1
No Thumbnail Available
Name:
ISFOL - Paliotta - Osservatorio_1_2_2014.pdf
Size:
110.59 KB
Format:
Adobe Portable Document Format
License bundle
Now showing 1 - 1 of 1
No Thumbnail Available
Name:
license.txt
Size:
279 B
Format:
Plain Text
Description: