ISG Indice di Sensibilità di Genere su base Regionale. Metodologia e struttura

Abstract

L’ISG – Indice di sensibilità di genere - ideato dall’Isfol - in collaborazione con esperti del settore, consente di mettere insieme i fattori rilevanti per definire un territorio “sensibile al genere” (mercato del lavoro, servizi, governance istituzionale e scelte politiche), stabilirne il grado di rilevanza e quindi misurarne la combinazione in ogni regione. Costruito sulla base del modello del Global gender gap index dell’OCSE, si compone di due macroindicatori aggregati e correlati: IREG- Indice Regionale di equità di genere (che misura gli aspetti strutturali del mercato del lavoro e dei servizi dei territori di riferimento); ISGP- Indice di sensibilità di genere delle politiche (che misura gli assetti e le scelte politiche). Operativamente, il risultato dell’ISG, ottenuto attraverso apposita metodologia qui descritta, si concretizza in un numero, che varia da 0 a 1, sulla base del quale è possibile stilare una graduatoria delle regioni italiane in termini di “sensibilità di genere”, monitorabile periodicamente. L’indice non risponde solo a finalità di ricerca e monitoraggio dei fenomeni, ma rappresenta anche uno strumento a sostegno delle Amministrazioni regionali che, attraverso il monitoraggio delle singole componenti, possono essere supportate nella migliore implementazione delle proprie politiche.

Description

ISFOL, Cardinali V., Addabbo T., Badalassi G., Facchinetti G., ISG Indice di Sensibilità di Genere su base Regionale. Struttura e metodologia, Isfol, 2013. Isfol OA: <https://isfoloa.isfol.it/handle/123456789/523>

Keywords

Conciliazione vita lavoro, Pari opportunita, Politiche regionali

Citation