La ricerca in ascolto, come l’intelligenza artificiale può aiutare l’open access. Un progetto Inapp

dc.contributor.authorCarlucci, Chiara
dc.contributor.authorCioccolo, Valeria
dc.date.accessioned2022-11-14T14:05:47Z
dc.date.available2022-11-14T14:05:47Z
dc.date.issued2022-11-07
dc.description.abstractL’INAPP svolge ricerche e analisi nell’ambito dei temi del lavoro, della formazione, delle politiche sociali e applica da molti anni i principi dell’open access mettendo a disposizione il proprio know-how tecnico-scientifico in un archivio istituzionale aperto denominato Inapp OA. Per massimizzare la visibilità e la ricercabilità delle proprie risorse, l’INAPP ha avviato un progetto sperimentale nel quale il sistema di ricerca dell’open archive è stato implementato attraverso una rete neurale di intelligenza artificiale (AI) al fine di massimizzare i risultati di ricerca, colmando lo scarto esistente tra i contenuti restituiti dal sistema e quelli potenzialmente disponibili. Sebbene questo progetto sia ancora in fase sperimentale, gli elementi di innovatività e di applicazione sono molteplici. Tra i più significativi, la possibilità di diffusione e integrazione con ambienti semantici, competenze e aree di applicazione diversi grazie alla replicabilità e scalabilità delle tecnologie applicate.it_IT
dc.description.abstractlowerl’inapp svolge ricerche e analisi nell’ambito dei temi del lavoro, della formazione, delle politiche sociali e applica da molti anni i principi dell’open access mettendo a disposizione il proprio know-how tecnico-scientifico in un archivio istituzionale aperto denominato inapp oa. per massimizzare la visibilità e la ricercabilità delle proprie risorse, l’inapp ha avviato un progetto sperimentale nel quale il sistema di ricerca dell’open archive è stato implementato attraverso una rete neurale di intelligenza artificiale (ai) al fine di massimizzare i risultati di ricerca, colmando lo scarto esistente tra i contenuti restituiti dal sistema e quelli potenzialmente disponibili. sebbene questo progetto sia ancora in fase sperimentale, gli elementi di innovatività e di applicazione sono molteplici. tra i più significativi, la possibilità di diffusione e integrazione con ambienti semantici, competenze e aree di applicazione diversi grazie alla replicabilità e scalabilità delle tecnologie applicate. la ricerca in ascolto, come l’intelligenza artificiale può aiutare l’open access. un progetto inapp chiara carlucci valeria cioccoloit_IT
dc.identifier.citationCarlucci C., Cioccolo V., La ricerca in ascolto, come l’intelligenza artificiale può aiutare l’open access. Un progetto Inapp, Poster in "Biblioteche per l’Open Science”, GenOA week 2022, 7-11 novembre 2022 <https://oa.inapp.org/xmlui/handle/20.500.12916/3708>it_IT
dc.identifier.urihttps://oa.inapp.gov.it/handle/20.500.12916/3708
dc.language.isoitit_IT
dc.subjectIntelligenza artificialeit_IT
dc.subjectOpen accessit_IT
dc.subjectRicerca pubblicait_IT
dc.titleLa ricerca in ascolto, come l’intelligenza artificiale può aiutare l’open access. Un progetto Inappit_IT
dc.typeOtherit_IT
dc.type.relationOther;

Files

Original bundle
Now showing 1 - 2 of 2
No Thumbnail Available
Name:
Carlucci_Cioccolo_La_ricerca_che_ascolta_GenOAWeek2022_Paper.pdf
Size:
543.99 KB
Format:
Adobe Portable Document Format
Description:
Main document
No Thumbnail Available
Name:
Carlucci_Cioccolo_La_ricerca_che_ascolta_GenOAWeek2022_Poster.pdf
Size:
2.83 MB
Format:
Adobe Portable Document Format
Description:
Poster
License bundle
Now showing 1 - 1 of 1
No Thumbnail Available
Name:
license.txt
Size:
1.71 KB
Format:
Item-specific license agreed upon to submission
Description: